tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Sentenza del 8 febbraio 2019, n. 3738 - Cassazione Civile – Sez. V
SOCIAL:
Area Riservata

Approfondimenti di Altri Autori

Sentenza del 8 febbraio 2019, n. 3738 - Cassazione Civile – Sez. V

 

In tema di accertamento delle imposte sui redditi, la contabilità in nero, costituita da appunti personali e da informazioni dell'imprenditore, rappresenta un valido elemento indiziario, dotato dei requisiti di gravità, precisione e concordanza, prescritti dal D.P.R. 600/1973, articolo 39, perché nella nozione di scritture contabili, disciplinate dall’articolo 2709 e ss., cod. civ., devono ricomprendersi tutti i documenti che registrino, in termini quantitativi o monetari, i singoli atti d'impresa, ovvero rappresentino la situazione patrimoniale dell'imprenditore e il risultato economico dell'attività svolta, spettando poi al contribuente l'onere di fornire adeguata prova contraria (cfr. sentenze n. 12680/2018, n. 14150/2016, n. 4080/2015, n. 20094/2014 e n. 24051/2011).

Per visionare il contenuto devi avere un abbonamento attivo


Sei già abbonato?

Sentenze

In questa sezione sono raccolte le sentenze di commissioni tributarie e della Cassazione relative alla trattazione di tematiche attinenti al settore dell’agricoltura e dell’alimentazione

Please publish modules in offcanvas position.