tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Banca Dati - Domande e Risposte

Domande e risposte

 

Sono un coltivatore diretto, socio di una società semplice familiare dedita alla coltivazione di circa 50 ettari di terreno. Il patronato mi ha comunicato che ho i requisiti per andare in pensione dal mese di gennaio 2019. Avendo i terreni agricoli intestati a mio nome, se ottengo la cancellazione dall’INPS dalla previdenza agricola, potrò comunque beneficiare delle agevolazioni IMU spettante ai CD per il calcolo dell’imposta sui terreni?

 

Sono un imprenditore individuale in regime forfettario dal 1° gennaio 2019. Nel 2006, ho acquistato un autocarro per il quale mi sono dedotto i costi di ammortamento applicando il precedente regime contabile. Essendo in procinto di vendere tale mezzo, dovrò tassare la plusvalenza che realizzerò?

 

Con la presente si chiede se sono previste modalità alternative all'acquisto del registratore telematico per adempiere correttamente all'obbligo di invio telematico dei corrispettivi dal 2020.

Oltre all'emissione di una fattura elettronica, più laboriosa, sarà possibile emettere un documento commerciale online o procedere alla compilazione manuale su portale Fatture e Corrispettivi per inviare i corrispettivi telematicamente, evitando di doversi dotare di un registratore telematico in caso di azienda con poche operazioni al mese?

 

Un'impresa agricola che svolge anche attività agrituristica può emettere al posto della ricevuta fiscale, limitatamente all'attività agrituristica, la fattura elettronica? In caso di risposta affermativa, l'invio della fattura deve essere immediato o può essere inviata entro 12 giorni? Se così fosse, cosa rilascia al cliente?

 

Sono un frutticoltore e ogni anno abbatto delle piante da frutto. Una parte del legname non lo destino alla vendita ma lo impiego per il riscaldamento della mia abitazione. Devo provvedere alla rilevazione contabile dell’autoconsumo?

 

Sono il titolare di un’azienda agricola che occupa tre lavoratori stagionali (OTD) e un collaboratore familiare. Nella gestione dell’attività lavorativa utilizziamo un trattore a cingoli e un JBC 535-95 gommato, immatricolato come trattrice, dotato di forche su braccio telescopico.

Nel 2009 abbiamo svolto una formazione per il trattore della durata di 4 ore.

Quale formazione devo prevedere per i miei dipendenti e collaboratori familiari?

 

Una società semplice agricola imputa i propri redditi per trasparenza a due soci, uno qualificato come IAP e l'altro sprovvisto di tale qualifica.

L'art. 1, comma 44, della Legge n. 232/2016 dispone, per gli anni dal 2017 al 2019, la non concorrenza dei redditi dominicale ed agrario alla formazione della base imponibile IRPEF per i coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionisti iscritti nella previdenza agricola.

Si chiede se è corretto che al socio che non ha qualifica di IAP venga imputato il reddito agrario e che questo sia imponibile.

 

Mensilmente provvediamo alla fatturazione delle consegne di frutta ed ortaggi effettuate. Pertanto, entro il giorno 15 del mese successivo provvediamo all’emissione della F.E. con invio al SdI. È corretto indicare nel campo data quella dell’ultimo giorno del mese in cui le operazioni sono state effettuate?

 

Da oltre tre anni conduco un terreno preso in affitto, per la durata di 15 anni, con regolare contratto sottoscritto anche dalle associazioni territoriali di categoria. Mi sono giunte voci che il proprietario del terreno, titolare anche di una piccola impresa artigiana, abbia dei problemi finanziari e la banca pare che avvierà il pignoramento dei beni sui quali era stata iscritta ipoteca. Come affittuario, rischio che mi venga revocato l’affitto?

 

Vent’anni fa mio padre mi ha concesso la nuda proprietà di un terreno agricolo, riservandosi l’usufrutto e continuando a coltivare tale fondo.

Da qualche anno il terreno è incolto in quanto mio padre non è più in grado di coltivarlo, sto per trasferirmi all’estero e vorrei vendere i diritti a mia sorella. Potrebbero esservi dei diritti di prelazione da parte dei vicini?

 

La nostra azienda agricola alleva suini e bovini da latte. Disponiamo inoltre di un locale aziendale in cui effettuiamo la vendita di latte per il consumo alimentare e formaggi.

Inoltre, stiamo valutando la possibilità vendere direttamente anche le carni dei nostri animali che faremo macellare a terzi.

Applicando ai fini IVA il regime speciale agricolo, siamo obbligati a munirci di registratore di cassa telematico?

SEGUICI:

logo bottom 03