tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Banca Dati - Domande e Risposte

Domande e risposte

Nel corso di una verifica effettuata dalla Guardia di Finanza presso la mia azienda agricola, gli agenti hanno contestato la irregolarità delle fatture emesse per la vendita di bovini, in quanto nelle stesse non sarebbe stato indicato il peso degli animali, ma semplicemente la dicitura "bovini a vista". Vorrei sapere se tali contestazioni sono fondate.  

Il Sole 24 ore ha pubblicato una serie di risposte a quesiti molto interessanti sull'applicazione dell'art. 62 in materia di vendita di prodotti agroalimentari che riteniamo utile portare alla Vostra attenzione.
Le risposte forniscono una prima traccia interpretativa, senza ovviamente avere valore legale.

Abbiamo pubblicato una serie di risposte a domande che ci sono pervenute in merito all'obbligo dei pagamenti dei prodotti agricoli nei termini previsti dall'art. 62 (30 giorni per i prodotti deperibili e 60 giorni per quelli non deperibili con obbligo di redigere il contratto in forma scritta).
Invitiamo i lettori ad inviare ulteriori richieste in modo da arricchire la banca dati e fornire risposte univoche agli imprenditori del settore.

Sono proprietario di un impianto fotovoltaico costruito su di un appezzamento di terreno da me condotto in affitto. Dopo aver ultimato l'impianto, ho presentato all''Agenzia delle Entrate regolare istanza per ottenere il rimborso dell'IVA assolta per sua costruzione. L'Ufficio mi ha negato il rimborso sostenendo che nel caso di specie non sussistono i requisiti di cui all'art. 38, comma 1, lett. c), necessari per ottenere il rimborso IVA.
Vorrei sapere se quanto sostenuto dall'Ufficio è corretto e se esistono possibilità di impugnare il diniego al rimborso.

Un bracciante agricolo che presta attività per un numero di giornate pari a 110 e per alcuni periodi dell'anno viene assunto in qualità di commesso, settore commercio, con contratto a chiamata, in sede di richiesta di disoccupazione, come può unire i due periodi di lavoro?

Vorrei sapere se i costi sostenuti per la realizzazione di un impianto fotovoltaico possono rientrare nell'ambito delle agevolazioni previste dalla cosiddetta "Tremonti – Ambiente" (art. 6 della Legge 388/2000). In particolare ci si pone il problema della cumulabilità di questo incentivo con la tariffa incentivante per la produzione di energia da impianto fotovoltaico.

La mia abitazione confina con un terreno agricolo su cui un apicoltore ha posizionato un alveare con migliaia di api.
Vorrei sapere se esiste una normativa che stabilisce a quale distanza devono essere posizionati gli alveari rispetto alle abitazioni.

Sono proprietario di un terreno agricolo e siccome intendo venderlo ho inviato la proposta ai due agricoltori confinanti, entrambi titolari di diritto di prelazione agraria.
Siccome entrambe gli agricoltori hanno esercitato disgiuntamente il loro diritto di prelazione, mi chiedo quali criteri devo seguire per assegnare il terreno all'uno piuttosto che all'altro.

In questo periodo di crisi finanziaria, anche le aziende agricole posso correre il rischio di fallimento. Ho sempre sentito dire che le aziende agricole non posso fallire, ma in effetti quali sono i reali rischi che possono correre in materia di fallimento?

SEGUICI:

logo bottom 03