tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Gli approfondimenti di ConsulenzaAgricola.it

Gli approfondimenti

Questa sezione raccoglie gli approfondimenti redatti dai nostri autorevoli esperti su tematiche di attualità
758773_clock_512x512 Gli approfondimenti di ConsulenzaAgricola.it

 

L’art. 20 del TUR, prima della riforma operata dall’art. 1, comma 87 lett. a), della legge n. 205/2017 (cd. Legge di Bilancio 2018), stabiliva che, ai fini di una corretta applicazione dell’imposta di registro, dovessero essere presi in debita considerazione non solo gli effetti giuridici dell’atto presentato alla registrazione ma anche gli atti ad esso collegati oltre che le conseguenze economiche ricavabili da una complessiva valutazione degli elementi extratestuali, quali i comportamenti assunti in concreto dalle parti.

Parlamento2 Gli approfondimenti di ConsulenzaAgricola.it

 

Il Reg. Ue n. 1169/2011, che disciplina l’etichettatura degli alimenti, si applica ai prodotti alimentari destinati al consumatore finale ed alle collettività e comprende altresì quelli destinati alla trasformazione, al frazionamento o al taglio. Il campo di applicazione di questo regolamento si estende inoltre agli alimenti somministrati da imprese di trasporto oltre che ai prodotti alimentari venduti a distanza.

SQNPI_medium Gli approfondimenti di ConsulenzaAgricola.it

 

La Legge n. 4 del 3 febbraio 2011 “Disposizioni in materia di etichettatura e di qualità dei prodotti alimentari” (art. 2, commi 3-9) ha istituito il Sistema di qualità nazionale di produzione integrata (SQNPI) che prevede un processo di certificazione volto a garantire l’applicazione delle norme tecniche previste nei disciplinari di produzione integrata regionali nel processo di produzione e gestione della produzione primaria e dei relativi trasformati.

 

Nel Decreto Fiscale (D.L. n. 119/2019) pubblicato lo scorso 24 ottobre sono contenute numerose misure volte alla definizione agevolata di posizioni debitorie con l’agente della riscossione, controversie tributarie, accertamenti o necessarie per correggere errori ed omissioni dichiarative (c.d. Pace Fiscale).

 

Tralasciando ogni commento riguardante le sentenze (anche recenti) della Cassazione che continuano a ribadire, sulla base della sentenza delle SS.UU n. 18565 del 2009 che l’esenzione ICI poteva essere riconosciuta, indipendentemente dall'accertamento in concreto della strumentalità agricola, soltanto agli immobili iscritti in categoria catastale di ruralità (A6 o D10),

 

Nelle imprese agricole di allevamento esistono due tipologie di animali allevabili:

  • Animali destinati alla riproduzione, ovvero quelli il cui allevamento è finalizzato all’ottenimento di ulteriori produzioni destinate alla vendita (latte, uova, lana, ecc.);
  • Animali rientranti tra quelli alla cui produzione e scambio è diretta l’attività dell’impresa.

SEGUICI:

logo bottom 03