tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Il 31 marzo scatta l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione
SOCIAL:
Area Riservata

Archivio

Il 31 marzo scatta l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Il prossimo 31 di marzo scatterà l’obbligo definitivo di emissione delle fatture elettroniche nei confronti degli uffici della Pubblica Amministrazione.

Il Dipartimento delle Finanze, con l’emanazione della circolare 1/DF dello scorso 9 marzo, ha individuato le classi di pubbliche Amministrazioni interessate dall’obbligo di fatturazione elettronica.

La normativa di riferimento, che ha introdotto l’obbligo di fatturazione elettronica nei confronti di tutte le pubbliche Amministrazioni è la Legge n. 244/2007 (Finanziaria 2008); tale obbligo deve essere assolto attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) istituito dal Ministero dell’economia e delle finanze e gestito dall’Agenzia delle entrate e Sogei.  Il decreto attuativo della norma è il D.M. n. 55/2013, che ha reso operativo quanto stabilito dalla Legge. A seguito di tale normativa, le fatture cartacee non possono più essere accettate da parte della Pubblica Amministrazione, con la conseguenza che la stessa, in via definitiva a partire dal 31 marzo, non potrà più procedere al pagamento delle fatture presentate con le modalità cartacee.

Per poter ricevere l’apposito file elettronico, gli uffici della Pubblica Amministrazione devono aver censito preventivamente, all’interno dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA o Indice PA), tutti i propri uffici centrali e periferici che possono essere destinatari di fatture elettroniche. Tale sistema attribuisce alla P.A. un Codice Ufficio alfanumerico univoco di sei caratteri, necessario alla trasmissione ed alla ricezione delle fatture.

Tali particolari, ed il funzionamento della procedura di emissione delle fatture, sono stati descritti nella Circolare n. 1/DF/2014, pubblicata dal Ministero delle Finanze in occasione del primo grande passaggio alla fatturazione elettronica, avvenuto il 6 giugno 2014 per alcune (le prime) classi di pubbliche Amministrazioni.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Please publish modules in offcanvas position.