tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Cessione di energia al GSE, in arrivo la fattura elettronica
SOCIAL:
Area Riservata

Archivio

Cessione di energia al GSE, in arrivo la fattura elettronica

Da lunedì 20 luglio 2015 sarà possibile emettere la fattura elettronica anche per la cessione di energia elettrica al GSE. La fattura elettronica dovrà essere emessa per le cessioni di energia proveniente da fonti eoliche, idroelettriche, geotermiche, biomasse biogas, bioliquidi e oceaniche.

Per il momento, tuttavia, questa procedura non è stata ancora attivata per la produzione di energia elettrica da fonti fotovoltaiche.

La procedura di emissione è particolare in quanto il primo modello di fattura viene predisposto dal GSE; in pratica, il Gestore dei servizi elettrici rende disponibile la fattura nel proprio portale e il fornitore dell’energia deve solamente inserire il numero e la data.

Il cedente l’energia deve confermare la regolarità della fattura e autorizzare il GSE a emettere la stessa per suo conto. Quindi, il GSE produrrà la fattura in formato XML provvedendo a firmarla digitalmente e a trasmetterla per conto dell’emittente al Sistema di interscambio (SDI).

Infine, a seguito di avviso che riceverà dal GSE, il cedente potrà accedere al “fascicolo elettronico” e scaricare i documenti messi a disposizione.

Il soggetto che cede l’energia e che, conseguentemente, emette la fattura, deve provvedere alla registrazione e conservazione in formato elettronico della stessa. Nel caso in cui non sia in grado di provvedervi autonomamente, dovrà affidarsi ad un soggetto terzo per tali adempimenti.

Si ricorda, infine, che da quest’anno le cessioni relative all’energia elettrica rientrano nel meccanismo dell’inversione contabile (c.d. “reverse charge”) e, quindi, la fattura è emessa senza applicazione dell’IVA ai sensi dell’art. 17, comma 6, lett. d-quater) del DPR 633/1972.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Please publish modules in offcanvas position.